FANDOM



Trama

Venuto a conoscenza del nome e del volto di Raye Pember, l'agente incaricato di pedinare la sua famiglia, Light lo porta ad uccidere inconsapevolemente con il Death Note tutti gli altri agenti dell'FBI arrivati in Giappone, prima di ucciderlo allo stesso modo. Quando si diffonde la notizia della morte di tutti gli agenti speciali, solo Soichiro Yagami e altri quattro poliziotti decidono di rimanere coinvolti nelle indagini. Elle decide quindi di presentarsi a loro e di collaborare direttamente. Mentre i membri della task force sono riuniti in albergo per discutere del caso Kira, Light raggiunge la stazione di polizia, credendo di trovarvi il padre e imbattendosi invece nella fidanzata di Raye Pember, Naomi Misora, che desidera condividere con il gruppo di indagine quello che ha intuito dalla morte del compagno sui poteri del serial killer. Poiché la stazione è deserta, Light si presenta alla donna e apprende che ella ha intuito della possibilità di Kira di uccidere in modo diverso dall'attacco cardiaco e di controllare le azioni delle vittime prima della loro morte. Light riconosce in lei una potenziale minaccia per il suo operato, e la convince quindi a dirgli il suo vero nome da scrivere sul Death Note, facendole commettere suicidio. Nel frattempo Elle ripercorre le azioni degli agenti prima della loro morte e nota uno strano comportamento da parte di Raye Pember. Collegando il fatto con la notizia della scomparsa di Naomi, comincia a sospettare che Kira possa essere collegato ad una delle due famiglie indagate da Raye. Decide quindi di installare delle telecamere e cimici all'interno delle loro case, ma Light si accorge subito della loro presenza e convince Ryuk ad indicargli dove si trovano.